MARTIRI DEL VANGELO

aprile 27, 2019
Nessun commento

“Pasqua a La Rioja, gioia del popolo”

Parlare del terzo vescovo di La Rioja: Vescovo Enrique Angelelli e la sua beatificazione, il 27 aprile a La Rioja, Argentina, ci spinge a scrivere sul suo lavoro pastorale nella Diocesi, con l’obiettivo di far conoscere il dono della sua vita fino alla morte.

Monsignor Enrique Angelleli è stato nominato vescovo di La Rioja da Papa Paolo VI il 3 luglio 1968. Negli anni ’60 ’70 de La Rioja  povera, monsignor Angelelli, è diventato il vescovo appassionato che ha reso vivi i testi e lo spirito del Concilio Vaticano II. Aveva piena chiarezza su quello per cui era stato chiamato, prima di tutto dal Vangelo e dal Magistero, poi anche dalle grida del popolo che gli era stato affidato. Voleva trasformare la sua diocesi in un permanente Tinkunaco,  in una vita costante di unità, giustizia e pace.

Il suo passo evangelico era vertiginoso, con  “un orecchio nel Vangelo e l’altro nel POPOLO.”

E’ stato un uomo che credeva nel dialogo, nel rendere la vita una autentica religiosità popolare e affrontare la realtà con un impegno reciproco “siamo tutti responsabili” dell’annuncio del regno di Dio.

Prima hanno ucciso due preti e poi un laico, amici di Angelelli, perseguitati per aver vissuto il Vangelo vicino alla loro città. I due sacerdoti Carlos e Gabriel incarnano non solo la fedeltà alla Chiesa attraverso il loro Vescovo, ma anche una “amicizia sacerdotale”. La prova più dura! Raggiunta in comunità, in amicizia!

Wenceslao Pedernera, un catechista, fu assassinato sulla porta della sua casa di fronte a sua moglie e alle sue bambine. Monsignor Angelelli, dopo essere stato perseguitato, è morto il 4 agosto 1976, nel mezzo di uno scenario politico convulso e di persecuzioni ideologiche.

La Chiesa è martire, perché Cristo, suo fondatore è un martire. E la Chiesa, in questo modo, si è incarnata nella storia. La testimonianza di “Mons. Angelelli e dei suoi compagni” ci spinge a vivere un Vangelo, incarnato nella ricerca della giustizia e della pace ogni giorno. La sua vita e dedizione ci insegnano che “il Regno di Dio” non è solo una realtà futura e lontana. Al contrario, il Regno di Dio che abbiamo cominciato a vivere concretamente oggi, continuerà ogni giorno con un nuovo modo di rispondere, dal Vangelo alla vita quotidiana. I martiri di La Rioja sono un esempio e guida su questo percorso.

Pbro. Pablo Delgado – Lic. Silvia Páez Oliva
Rete Mondiale di Preghiera del Papa
La Rioja – Argentina

이하람MARTIRI DEL VANGELO

Lascia un commento